CHI SONO

Se decidi di iniziare uno straordinario percorso di coaching e mi scegli come tua Coach del cambiamento ti interesserà sapere qualcosa in più su di me.

Le informazioni di base: energica, riflessiva, spontanea. Nata a Milano, laurea magistrale in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali. Due lunghi percorsi di Coaching: Coaching Master Program accreditato presso ICF con conseguente ottenimento delle credenziali ICF (ACC); e Golden Belt presso l’internazionale istituzione di coaching FEBRACIS. Amante della natura, dei viaggi, delle lingue straniere, della colazione e delle connessioni umane profonde.

Elisa Luanda

Andiamo un po’ oltre: Il cambiamento mi entusiasma. Potrei vivere ovunque nel mondo. Così ho fatto per 8 anni. Mi sono occupata di cooperazione internazionale, lavorando per progetti umanitari (diritti umani in carcere, lotta e prevenzione virus HIV/AIDS, diritto allo studio) vivendo tra Sudafrica, Brasile, Camerun, Svizzera e Angola.

Ho cambiato spesso paese, missione, a volte anche professione (ho svolto periodi in azienda, il classico “lavoro d’ufficio” per me era pur sempre un’interessante novità). Il cambiamento era diventato una costante nella mia vita.

Ogni volta che arrivavo in un nuovo paese, ricominciavo la mia vita da capo: nuova casa, nuova lingua, cultura, clima, colleghi, amici, mentalità, alimentazione…nuovo stile di vita! Era travolgente, me ne innamoravo quasi subito, e ogni volta pensavo che lì sarei rimasta, che non avrei più cambiato paese.

Creavo un legame con le mie nuove abitudini, le nuove persone che entravano nella mia vita, con quello al quale i miei occhi si erano abituati, esperienze, emozioni. Rifiutavo di vedermi in qualsiasi altro paese al mondo che non fosse quello in quel momento, dove credevo di aver trovato la mia stabilità, la mia dimensione.

Perché dovrei cambiare se sto così bene così dove sono? Il cambiamento spesso significa incertezza, ed è qui che entrava la paura. Non volevo perdere le mie nuove ancore di sicurezza. Eppure alla fine ho sempre cambiato. I cicli si sono sempre chiusi, ovviamente con grandi dispiaceri e difficoltà nell’accettare, ma è proprio questo che ha permesso che se ne aprissero di nuovi, nonostante molte volte mai avrei immaginato si potessero aprire.

Il cambiamento può essere percepito dalla nostra mente come un’incognita, quindi un pericolo, fino a quando non lo si vive a pieno (in modo programmato, intelligente e con un pizzico di follia).

Ma il cambiamento non deve essere per forza così radicale come quello di trasferirsi dall’altra parte del mondo o compiere gesti estremi. Ci sono cambiamenti quotidiani, più e meno semplici da gestire, legati alla nostra sfera emotiva, alle nostre convinzioni e routine di tutti i giorni che se vissuti, compresi e accettati a pieno sono in grado di dare una svolta inimmaginabile alla nostra vita.

Radio

La trasformazione è inevitabile, è come una legge naturale della vita: bisogna vivere il processo, ricordandosi che l’esistenza cospira sempre a tuo favore, e non contro di te.

Gli ostacoli e le difficoltà sono parte di questo processo, qualcosa esce dalla tua vita per lasciare spazio a qualcos’altro, probabilmente più adatto a te, sicuramente più utile alla tua evoluzione, più entusiasmante per la tua anima.

Ed è per questo che oggi sono Coach del cambiamento: per passione, professione, esperienza di vita quotidiana. Oggi a Milano ho ricreato le mie nuove ancore, ma so che arriveranno ancora cambiamenti. Con gli stimoli giusti, alla velocità giusta, e verso la direzione giusta è sempre possibile viverli al meglio.

Il coaching è uno stile di vita, ed è il miglior strumento che mai si possa avere tutti i giorni per affrontare piccoli e grandi cambiamenti nella nostra vita.

Come sarà la tua vita tra 3 anni se continui esattamente allo stesso modo? Cosa succederebbe se valorizzassi e maggiormente le potenzialità e il benessere del tuo team?

Se sai benissimo che anche per te e per la tua azienda è arrivato il momento di vivere un importante cambiamento, fatti questo regalo:

  • Scrivimi per farmi capire meglio qual è la tua attuale necessità e in quale ambito della tua vita, o della tua azienda (Cosa c’è che non va? Cosa vuoi ottenere con il coaching?)
  • Contattami direttamente per la tua prima sessione, di gruppo o individuale, gratuita.