CONSAPEVOLEZZA? INIZIA A PRATICARE

Che il nostro benessere dipenda in primis dai nostri pensieri è un concetto di cui si sente sempre più parlare e che si trova oggi su innumerevoli libri, video e corsi. L’accesso a questo semplice ma potente materiale, è pressoché illimitato ormai, ed è alla portata di tutti. Per fortuna. Eppure ancora pochissimi hanno veramente capito quanto infinitamente potente sia il nostro pensiero. Lo sanno, ma non ci credono fino in fondo.

Quando ti immergi in contenuti introspettivi, la tendenza è quella di pensare sul momento “E’ incredibile! In effetti sono solo i miei pensieri ad influenzarmi. Devo iniziare a cambiare i miei pensieri!” Poi però non lo fai mai. Finisci la pagina, il capitolo, scrolli il post, finisci di vedere il video. La convinzione che funzioni realmente e tu abbia capito che devi lavorare sul tuo pensiero ti accompagna ancora per qualche minuto. Poi però la lasci lì. Non succede niente. E tu non fai assolutamente niente. Hai capito, il concetto ti è arrivato chiaro, ma non lo metti in pratica.

La tua forma mentis quando ti immergi in questi concetti inizia a cambiare, ed è un percorso straordinario. È da più di 10 anni che vivo questa full immersion. Quando inizi è difficile tornare indietro, perché può solo farti del gran bene. Ho comprato libri, approfondito le materie, ho frequentato corsi in tanti paesi diversi. Un giorno però mi sono chiesta: ”Quanto altro tempo voglio passare a non mettere in pratica seriamente quello che imparo?

Sapevo. Ci credevo. Ma non mettevo sempre in pratica. A volte lasciavo passare mesi senza praticare mezzo esercizio di consapevolezza, vivendo nella mediocrità, alimentando pensieri dannosi. Me ne rendevo anche conto. Ma continuavo a non fare nulla. E tutti i miei argomenti preferiti? Rimasti sui libri, sugli appunti sparsi tra scrivania, cassetti e libreria. Li ho portati  ovunque con me. Mi hanno seguita in Angola, in Brasile, Camerun (chili di libri e quaderni messi nelle valigie) e dove arrivavo si moltiplicavano, perché continuavo ad accumulare teoria in giro per il mondo.

Questo è un perfetto esempio di procrastinazione. A cosa servono tanti concetti e nozioni sull’importanza del tuo benessere mentale, se poi, quando più ti serve non li utilizzi? Quanti libri di introspezione e automiglioramento hai letto che ti hanno davvero elevato e migliorato come persona, facendo differenza nei tuoi comportamenti?

Il problema non sono i libri. Il problema è che resti nella teoria e continui a rimandare la pratica. Il problema è che entri nel perfezionismo e vuoi acquisire sempre più conoscenza in merito ad un certo argomento prima di iniziare la tua una piccola routine quotidiana. Il problema è che compri 10 libri e inizi a leggerne 5, e di questi 5 ne finisci forse 2, ma soprattutto: non applichi quello che c’è scritto.

CONSAPEVOLEZZA: L’IMPORTANZA DELLA PRATICA QUOTIDIANA

È come avere un cesto pieno di meravigliosa frutta fresca, tropicale e di stagione, profumata e colorata sul tavolo. E’ un piacere entrare in cucina! La guardi, ne senti le fragranze, magari scatti anche qualche foto da tanto è bella. Dopo un po’ però inizia a marcire. All’inizio non te ne accorgi nemmeno, sono solo alcune parti di certi frutti..  tempo una settimana devi buttarne via più di metà. Quali frutti ti sei goduto?

Così con le tue conoscenze. Cosa metti in pratica? Quanti esercizi, piccole routine hai iniziato 10 lunedì fa? Dopo quanto li hai lasciati lì? Che storie ti sei raccontato? Magari ti sei detto che non servivano a niente. E invece servono. È il tuo modo di viverli a metà che non serve. È la tua totale mancanza di costanza che non serve. Qualunque esercizio quotidiano ripetuto nel tempo, che lavori sulla tua consapevolezza, è infinitamente prezioso per la tua evoluzione. Ciò che fa la differenza sta proprio lì: la tua disciplina, il tuo focus. E più ancora: dove vuoi arrivare, il perché ti serve iniziare a praticarlo.

Non illuderti. Restare solo nella teoria, nello stesso flusso di pensieri e nelle parole rallenta il tuo processo di cambiamento. La tua meta rimane lì fissa, ma anche tu. È quando passi all’azione quotidiana, sperimenti, metti in pratica con costanza quello che stai imparando che inneschi il cambiamento. È un altro livello. A seconda dell’intensità con cui ti applichi, puoi beneficiarne già dopo una settimana. Ma con le scuse che sei abituato a raccontarti forse nemmeno ci sei arrivato a praticarli per un’intera settimana.

Cambiare mindset e stile di vita è veramente possibile. Pensiamo sia qualcosa di apocalittico e irraggiungibile ma non è così. Devi fidarti del processo. Accompagna tutti i giorni la pratica alla teoria. Imparare e voler conoscere sono sinonimi di curiosità, apertura e intelligenza, metterli in pratica significa libertà.  

Inizia la tua giornata applicando quel piccolo esercizio, regalandoti quei minuti di benessere e concentrazione su di te. Ricordati di uno dei tanti concetti che più ti aveva colpito e inizia a metterlo in pratica. Tra un mese a quest’ora se ti eserciti con costanza sulla tua consapevolezza sarai una persona diversa.

Inizia! E ricordati che 1 è meglio di 0.

Se volessi sapere che cosa ha funzionato su di me e quali esercizi pratico tutti i giorni, scrivimi qui!   

Elisa Anna

Rispondi